17 giugno per sito

Presentazione del volume di Emanuele Macaluso
La politica che non c’è
Un anno di EM.MA su facebook
a cura di Peppe Provenzano e Pietro Sergi,
Roma, Castelvecchi, 2016

Venerdì 17 giugno 2016, ore 18
Biblioteca della Fondazione Giorgio Amendola, via Tollegno, 52 – 10154 Torino

Introduce
Peppe Provenzano, curatore del libro

Intervengono
Magda Negri, vice presidente assemblea regionale del partito democratico
Dimitri Buzio, responsabile politiche del lavoro e svillupo economico Pd piemonte
Domenico Cerabona, fondazione giorgio amendola

Conclude Emanuele Macaluso

Locandina 29 aprile 2016

Il 29 aprile 2016 alle 20.30
in via Tollegno 52

Incontro sul tema

Mezzogiorno d’Europa e il Mediterraneo

il Vice Ministro dell’Economia
Enrico Morando

ne descuterà con tecnici ed economisti.

Relazione introduttiva a cura della Fondazione dal titolo
“Europa: dal Migration Compact al Piano Marshall per il Mediterraneo”

21 aprile per sito

Laboratori di lettura del Cobis

21 aprile 2016, ore 14
presso la sede della Biblioteca della Fondazione
in Via Tollegno 52 Torino

Presentazione del laboratorio svolto con la classe

IV della Scuola Primaria Salvo D’Acquisto

In occasione dell’anno internazionale della luce promosso dall’Unesco, abbiamo svolto incontri con i ragazzi per avvicinarli al mondo del cinema partendo dalle problematiche legate al ruolo della luce nel comportamento umano.

I laboratori sono il frutto della collaborazione fra la Bibliomediateca “Mario Gromo-MNC” e la Fondazione Giorgio Amendola

30 marzo sito

Il Telero di Carlo Levi
da Torino un viaggio nella Questione Meridionale

Intervengono

Giovanni Cerchia, Università del Molise
Carlo Levi e la Questione Meridionale

Lorenzo Tibaldi, storico tra Movimento Operaio e Resistenza
Carlo Levi: Emigrazione e Resistenza antifascista

Caterina Sabino, Università del Molise
Carlo Levi: Il pregiudizio anti italiano nell’emigrazione trans oceanica

Giuseppe Lupo, Università Cattolica Sacro Cuore di Milano
Carlo Levi: la qualità letteraria

Loris Dadam, direttore scientifico Fondazione Giorgio Amendola
Carlo Levi: Lucania ’61 nell’evoluzione della pittura di Levi

Modera
Prospero Cerabona, Fondazione Giorgio Amendola

Ingresso libero fino a esaurimento posti, previo prenotazione obbligatoria
tel 011 2482970 – fond.giorgioamendola@libero.it
tel 011 5757 357 – 807 – rel.esterne@cr.piemonte.it

Si precisa che, per motivi organizzativi, i posti prenotati verranno riservati fino alle ore 17.00, inizio evento, e non mantenuti oltre.

12 ottobre per sito

In occasione dell’esposizione della mostra di
Ezio Gribaudo
Grandi formati e altre partiture

lunedì 12 ottobre 2015 alle ore 21

Incontro pubblico
La grande arte per la riqualificazione delle periferie

saluti
Mauro Laus, Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte
coordina i lavori
Prospero Cerabona, presidente Fondazione Giorgio Amendola
intervengono
Loris Dadam, dir. scientico Fond. Amendola e Curatore della mostra
Angelo Mistrangelo, critico d’arte

conclude

Piero Fassino, Sindaco della Città di Torino

Sarà presente il Maestro Ezio Gribaudo

La presenza della grande mostra di Ezio Gribaudo che raccoglie 70 opere dal 1952 al 2015 ci permette di svolgere una riflessione sul rapporto fra la grande produzione artistica di valenza internazionale e la loro presenza nelle circoscrizioni cittadine esterne ai tradizionali circuiti espositivi delle zone urbane centrali.
La presenza del Sindaco di Torino e del Presidente del Consiglio Regionale del Piemonte, oltre ad essere un omaggio ad uno dei decani dell’arte contemporanea torinese, vuole anche testimoniare l’impegno civile per una ridefinizione del ruolo delle circoscrizioni cittadine all’interno della Città Metropolitana, e delle nuove centralità che questa nuova forma istituzionale necessariamente crea.
Ricordiamo che la mostra, oltre a rappresentare un affascinante viaggio attraverso settant’anni di produzione dell’artista con materiale in gran parte inedito, vede l’esposizione delle grandi tele che Gribaudo ha creato nel 1964 per il Museo del Risorgimento, messe a confronto con il grande Telero (m. 18×3) che Carlo Levi, in occasione dell’esposizione di Italia ’61, dedicò al mondo contadino della Basilicata.

gribaudo per sito

Ezio Gribaudo
Grandi formati e altre partiture
(OPERE 1952-2015)

Inaugurazione Giovedì 16 luglio 2015, ore 18,30
La mostra rimarrà aperta sino al 15 ottobre 2015

Ingresso libero Catalogo in galleria


Si tratta di un viaggio attraverso la produzione dell’artista ad iniziare dai primi quadri giovanili ed in particolare quelli influenzati dalla Scuola di New York, per passare ai ‘flani’ e ‘logogrifi’ degli anni ’60 e poi transitare negli anni ’70 con i ‘metallogrifi’, i ‘saccogrifi’, e poi, negli anni seguenti, i ‘logogrifi’ in legno di tiglio, su stoffa, e la straordinaria serie ‘I teatri della memoria’ inaugurati alla fine degli anni ’90 e proseguiti fino ad oggi.

La Mostra presenta in gran parte materiale inedito ed aspetti poco noti dell’artista, come una rappresentazione della morte di Rocco Scotellaro del 1953 e alcuni disegni di nudo di grandi dimensioni. E’ stato costruito un White Corner, dove ricreare il fascino delle creazioni bianco-su-bianco che hanno reso Gribaudo famoso in tutto il mondo.

Nella ‘Sala Levi’, ove è esposto in permanenza il grande Telero (m. 18×3) che Carlo Levi, in occasione dell’esposizione di Italia ’61, dedicò al mondo contadino della Basilicata, sono esposte le tre tele di proprietà del Museo del Risorgimento ove Gribaudo, nel 1964, illustra le Cinque Giornate di Milano, i Martiri di Belfiore e Pier Fortunato Calvi, creando, nel confronto fra le opere dei due artisti, uno spazio dedicato al loro impegno civile.

Celebrazioni Levi per sito

Venerdì 17 aprile 2015 alle ore 9.30 presso la Sala Viglione del Consiglio Regionale del Piemonte, in via Alfieri 15 a Torino, si terrà il convegno di apertura delle Celebrazioni per il 40esimo anniversario dalla scomparsa di Carlo Levi.

Le celebrazioni organizzate dalla Fondazione Giorgio Amendola e dall’Associazione Lucana Carlo Levi sono patrocinate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dalla Presidenza del Senato e dalla Presidenza della Camera, dalla Regione Piemonte e dalla Città di Torino.

In tale occasione, presso il Consiglio Regionale, sarà in esposizione una riproduzione dell’opera di Carlo Levi “Lucana ‘ 61″ opera realizzata da Levi in occasione dell’esposizione di Italia ’61. Saranno inoltre esposte oltre cinquanta foto scattate sul set cinematografico di “Cristo si è fermato ad Eboli” di Francesco Rosi con Gian Maria Volonté.

rassgena per sito


La Fondazione Giorgio Amendola e l’Associazione Carlo Levi
presentano

Un programma di Cinema “colto”
per conoscere da vicino
Storia, Arte, Cultura

Rassegna cinematrografica per celebrare i 70 anni dalla Liberazione

Calendario della Rassegna

Tutte le proiezioni sono gratuite e libere, per l’apericena contributo di 7 € con prenotazione

Era notte a Roma – Venerdì 30 gennaio 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

Il Generale Della Rovere – Venerdì 27 febbraio 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

La ragazza di Bube – Venerdì 27 marzo 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

Le quattro giornate di Napoli – Venerdì 24 aprile 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

La lunga notte del ’43 – Venerdì 29 maggio 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

I sette fratelli Cervi – Venerdì 26 giugno 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

Il giardino dei Finzi Contini – Venerdì 24 luglio 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

L’Agnese va a morire – Venerdì 28 agosto 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

Una giornata particolare – Venerdì 25 settembre 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

Il Partigiano Jonnhy – Venerdì 30 ottobre 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

Kapò – Venerdì 27 novembre 2015: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

La vita è bella – Venerdì 18 dicembre 2014: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

I 2 marescialli – Venerdì 29 gennaio 2016: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

La Califfa – Venerdì 26 febbraio 2016: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

Novecento atto II – Venerdì 25 marzo 2016: ore 19 apericena, ore 20 proiezione film

mostra permanente per sito

Dopo il grande successo della mostra:
Carlo Levi – il pane di Parigi, il pane di Matera

l’arte rimane “ospite” presso la Fondazione e l’Associazione

Presso la sede infatti vi sono in mostra permanente la riproduzione del Telero Lucania ‘61 di Carlo Levi, il busto bronzeo di Giorgio Amendola opera dello scultore Gianni Busso e opere di: Francesco Tabusso, Francesco Casorati, Nino Aimone, Mauro Chessa, Giacomo Soffiantino, Romano Campagnoli, Pino Mantovani, Giacinta Villa e altri artisti torinesi e nazionali

Orari: lunedì-venerdì 9-13, 15,30-19, sabato 9-13.

Rassegna stampa della mostra di Carlo Levi:
http://www.ilsole24ore.com/art/cultura/2013-01-11/torino-rende-omaggio-carlo-173437.shtml?uuid=Abr4LUJH

http://www.lastampa.it/2012/12/14/torinosette/primapagina/dal-carlo-levi-alla-fondazione-amendola-0RFdvh91lVOQ9rFZsVjfjO/pagina.html

http://www.mdarte.it/rubriche/recensioni/arte/curione/curione51.htm

http://www.comune.torino.it/urbanbarriera/news/esposizione-di-carlo-levi-il-pane-di-parigi-il-pan.shtml#.UPZk1Ivhj0s

http://www.wikieventi.it/torino/evento.php?id_evento=8781&evento=Mostra_darte_Carlo_Levi__Il_pane_di_Parigi_il_pane_di_Matera_43_opere_dal_1923_al_1973

La Repubblica del 17.01.2013

lafamigliamendola

Grande successo per la presentazione tenutasi il 5 giugno presso la Sala della Mercede a Palazzo Marini a Roma, in termini di qualità delle relazioni di Simona Colarizi, Massimo D’Alema, Franca Chiaromonte ed Enrico Morando, di partecipazione del pubblico e di eco sulla stampa nazionale.
Pubblichiamo alcune delle foto, l’album completo è disponibile sul profilo facebook della Fondazione.
E’ disponibile la registrazione del convegno effettuata da YouDem, il canale del Partito Democratico.
invito e programma dell’evento

Telero-home

Per i contadini, lo Stato è più lontano del cielo, e più maligno, perché sta sempre dall’altra parte.
Carlo Levi