scroppo sito

Presentazione del volume
Filippo Scroppo, il Pastore dell’Arte
di Erica Scroppo, Torino, Claudiana, 2016

venerdì 28 aprile 2017, ore 18
Biblioteca della Fondazione Giorgio Amendola, via Tollegno, 52 – 10154 Torino

Dialogheranno con l’Autrice
Loris Dadam
direttore scientifico della fondazione giorgio amendola
Pino Mantovani
artista e storico dell’arte

Introduce e modera
Prospero Cerabona
Presidente della Fondazione Giorgio Amendola

teresa rosa sito

giovedì 6 aprile 2017, ore 16
in via Tollegno 52 a Torino

presentazione del volume di
Maria Teresa Rosa

La donna che diventerò
dodici figure di terra per riescrivere la vita…

Dialogherà con l’Autrice
Enzo Biffi Gentili
Direttore del Seminario Superiore di Arti Applicate / MIAAO

Per l’occasione sarà possibile visitare la mostra di bottiglie di ceramica di Maria Teresa Rosa

8 marzo sito

Mercoledì 8 marzo 2017 ore 18
in via Tollegno 52 a Torino

Per celebrare la Giornata della Donna conferenza sul tema:
Donne: il cammino continua

presiede
Maria Sofia Ferrari, direttrice biblioteca fondazione g. amendola

intervengono
Farhad Bitani, autore del libro “l’ultimo lenzuolo bianco”
ex capitano dell’esercito afgano socio fondatore del global afghan forum
Donne fulcro della rinascita culturale nei paesi fondamentalisti
Azam Bahrami, giornalista iraniana rifugiata politica
Sorelle di viaggio

letture di
Daniela Botta, segretaria associazione lucana carlo levi
Fernanda Graziani, segreteria associazione lucana carlo levi
Paola Heritier, segreteria associazione lucana carlo levi

in collaborazione con l’associazione
LEGALARTE

Seguirà aperitivo

libero a torino sito

Mostra di LIBERO GRECO, a Torino. Questa volta, per presentare un tema assai delicato e attuale: la politica.

Una raccolta di sensazioni filtrate attraverso notizie che ci pervengono dai comuni mezzi d’informazione, inoltre vuole essere un rendiconto del disagio che viene comunemente percepito a causa del malfunzionamento della macchina dello Stato, del Governo e della sua Politica.
È un urlo contro la rassegnazione e la rabbia che proviene dall’oramai insopportabile crisi morale venuta a generarsi in questi ultimi anni.
Non è la prima volta che l’arte si occupa di politica, anzi si può ben dire che non è mai stata disattenta agli avvenimenti sociali che si sono susseguiti.
Libero Greco vuole dare il suo contributo, utilizzando pennelli, colori, sensazioni e idee che possano graffiare la coltre marcescente di un sistema che necessita cure. L’artista lo fa a modo suo, lanciando un personalissimo urlo.

L’Inaugurazione avverrà sabato 11 ore 17.30. La mostra avrà la durata di un mese, dall’ 11 marzo al 9 aprile 2017.

“Una mostra prima a Milano poi a Torino sul tema della “Politica”, l’artista Libero Greco un amico e un compagno di importanti battaglie ha scelto un tema impegnativo oggi, spesso arduo, ma sempre fondamentale e da cui non si può prescindere.

Per molti è stato ed è ancora un tema appassionante nell’attuale fase la politica, in Italia come in molte altre parti dell’Europa e forse del mondo, da molti è sentita come lontana, inutile e spesso solo sede di dibattiti che riguardano “la casta” , e questa sensazione è condivisa in particolare dalle giovani generazioni.

Per evitare che tutto sia solo apatia o protesta fine a se stessa bisogna riavvicinare la politica alla vita quotidiana farla tornare ad essere una grande avventura collettiva per cui vale la pena di spendere una parte del proprio tempo di vita.
Impegno alto e civile che ha coinvolto molte e molti di noi.

Libero Greco, con questa mostra persegue e raggiunge questo obiettivo:
è colorata, dissacrante, spesso ironica ed autoironica, multiforme e soprattutto tocca corde profonde e viene da profondi sentimenti e appassionate convinzioni.
Penso che farà riflettere e aiuterà tante donne e uomini e spero tanti giovani a volere ripensare alla politica qui ed ora nella nostra regione .

Grazie Libero!”

Giuliana Manica

manifesto Torre Pellice

2017: ventesimo compleanno della Biblioteca civica “Carlo Levi” attigua alla Galleria civica Filippo Scroppo.

Levi e Scroppo amici uniti nel grande impegno di cambiamento democratico del nostro paese.

Per il comune di Torre Pellice la Biblioteca Levi e la Galleria Scroppo i due poli cuore della vita culturale della cittadina.

Per festeggiare il compleanno della Biblioteca ma anche e soprattutto per rendere omaggio alla scelta del nome di Carlo Levi l’Assessorato alla cultura del comune di Torre Pellice, con la preziosa e determinante collaborazione della Fondazione Giorgio Amendola e dell’Associazione lucana Carlo Levi, organizza la mostra Carlo Levi: un volto che ci somiglia.

25 febbraio 2017 alle ore 17:00 Inaugurazione della mostra con convegno su Carlo Levi.

Il pensiero di Carlo Levi si esprime in tutta la sua poliedricità tra letteratura e pittura, tra poesia, narrazione e saggistica, tra pensiero politico e pensiero civile. Un intellettuale che ha saputo rappresentare con parole delicate e l’uso sapiente dei colori la storia del nostro Paese, in particolare i drammi del Sud e la lotta per la libertà. Un protagonista che ci ricorda la difficile strada percorsa dall’Italia per emanciparsi da una condizione servile e approdare alla consapevolezza di una nazione democratica.

Il Prof. Lorenzo Tibaldo ci racconterà il Levi letterario e politico.

L’Ing. Loris Dadam ci racconterà il Levi pittore ed artista.

Modererà l’incontro Marco Armand-Hugon.

Inaugurazione

Inaugurazione Sabato 25 febbraio ore 17:00 – Civica Galleria F. Scroppo, Via Roberto D’Azeglio, 10 Torre Pellice.

Orari

martedì, mercoledì, giovedì e domenica dalle 15:30 alle 18:30
venerdì e sabato dalle 10:30 alle 12:30
lunedì chiuso

Locandina 20 febbraio 2017

La Gran Bretagna dopo lo storico e drammatico voto sull’uscita dall’Unione Europea. Che cosa sta succedendo oltremanica? Un viaggio nell’Inghilterra “invisibile” di Londra e delle contee rurali, nella Scozia europeista, ai piani alti di Westminster e nei locali dove suonano gli Sleaford Mods (uno dei gruppi emergenti che cantano il disagio degli inglesi poveri), tra i partiti, i sindacati e nella City, tra i riflessi di un Paese in cui le sacche di un disagio crescente e sempre più endemico nel mondo occidentale hanno trovato risposta nel voto che ha sconvolto l’Europa, e che avrà conseguenze sull’intera scena politica internazionale.

Ne parleremo Lunedì 20 febbraio 2017 ore 18 in via Tollegno 52 a Torino

Presentazione del volume

Brexit
Cosa cambierà dopo l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea
di Domenico Cerabona, Roma, Castelvecchi, 2016

Ne discutono con l’autore
Piero Fassino e Daniele Viotti

Introduce e modera
Mimmo Carretta

letture per sito

PROGRAMMA DEL MESE DI DICEMBRE 2016
ARTE E LETTERATURA

Giovedì 2 febbraio 2017 ore 16
Fabrizio De Andrè Le sue ballate tra mito e realtà

Giovedì 9 febbraio 2017 ore 16
Giorgio Gaber Lo sberleffo, il richiamo, il dileggio,
l’emozione, il disincanto, l’amarezza

Giovedì 16 febbraio 2017 ore 16
Proiezione del documentario Fuocoammare,
di Gian Franco Rosi vincitore dell’Orso d’Oro a Berlino e candidato all’Oscar

Giovedì 23 febbraio 2017 ore 16
Lettura critica della Costituzione Italiana

Le letture e le presentazioni sono curate da
Paola Heritier, Fernanda Graziani e Francesca Barzan
Durante le letture ci sarà spazio anche per un leggero rinfresco

giornata della memoria

Giovedì 26 gennaio 2017, ore 16

in occasione delle manifestazioni per la Giornata della Memoria
Incontro con Alessandro Roncaglio
deportato politico sopravvissuto a Mauthausen

presso la Biblioteca della Fondazione e dell’Associazione in via Tollegno, 52 – Torino
Durante l’incontro sarà possibile visitare la mostra di disegni, a china e a pennarello,
eseguiti da Roncaglio al ritorno dal campo di concentramento

evento 14 gennaio sito

Sabato 14 gennaio 2017, ore 18
Presso la sede della Fondazione e dell’Associazione in via Tollegno 52 – Torino

Riflessioni sulla mostra
CARLO LEVI – I Sei di Torino

Intervengono:
Loris Dadam, curatore della mostra e del catalogo
Giuseppe Lupo, professore di letteratura università cattolica milano
Bruno Quaranta, giornalista de la stampa

Sarà un’occasione per approfondire il clima culturale nel quale si sviluppò l’esperienza dei Sei di Torino, dal punto di vista pittorico, politico e storico.

visita guidata 24 novembre

CARLO LEVI – I Sei di Torino

Gigi Chessa, Jessie Boswell, Nicola Galante, Cesarina Gualino, Carlo Levi, Francesco Menzio, Enrico Paulucci
Visita guidata Giovedì 24 novembre 2016, ore 16
a cura della professoressa Francesca Barzan

La mostra rimarrà aperta sino al 31 gennaio 2017
presso le Sale Espositive della Fondazione Giorgio Amendola e dell’Associazione lucana Carlo Levi in via Tollegno, 52 – Torino
Ingresso libero Catalogo in galleria

orario: lunedì – venerdì ore 10-12.30, 15.30-19.00, sabato ore 10-12.30
domenica e visite guidate su prenotazione tel.+fax 0112482970 – 3482211208 fond.giorgioamendola@libero.it

bruxelles sito

Presentazione del volume
Il Telero di Carlo Levi
da Torino un viaggio nella Questione Meridionale

testi di M. Carbone, G. Caserta, L. Dadam, D. Notarangelo, C. Sabino. Torino, Il Rinnovamento, 2015

martedì 29 novembre 2016, ore 18
Musée Juif de Belgique
rue des Minimes 21 – 1000 Bruxelles

Saluti
Pascale Falek Alhadeff conservatrice au musée juif de belgique
Gianni Pittella, presidente gruppo s&d al parlamento europeo
Mauro Laus, presidente consiglio regionale del piemonte
Raffaele Napolitano, presidente comites belgio
Filippo Giuffrida, presidente anpi belgio

Interventi
Domenico Cerabona, fondazione amendola
Giovanni Caserta, esperto di letteratura e studioso di carlo levi
Eugenio Marino, esperto di storia dell’emigrazione
Daniele Viotti, europarlamentare

In occasione della presentazione la Fondazione Giorgio Amendola e l’Associazione Carlo Levi
doneranno al Musée Juif de Belgique una riproduzione del Telero Lucania ‘61.

sei per sito

CARLO LEVI – I Sei di Torino

Gigi Chessa, Jessie Boswell, Nicola Galante, Cesarina Gualino, Carlo Levi, Francesco Menzio, Enrico Paulucci
Inaugurazione Giovedì 17 novembre 2016, ore 18
La mostra rimarrà aperta sino al 31 gennaio 2017
presso le Sale Espositive della Fondazione Giorgio Amendola e dell’Associazione lucana Carlo Levi
in via Tollegno, 52 – Torino

Ingresso libero Catalogo in galleria
orario: lunedì – venerdì ore 10-12.30, 15.30-19.00, sabato ore 10-12.30
domenica e visite guidate su prenotazione tel.+fax 0112482970 – 3482211208 fond.giorgioamendola@libero.it