skip to Main Content
9 Febbraio 2020 Al Via Il Progetto BiblioBabel

9 febbraio 2020 al via il Progetto BiblioBabel

Domenica 9 febbraio si terrà il primo appuntamento pubblico del progetto Bibliobabel, programma di attività pensato per rendere tre biblioteche del torinese luoghi aggregativi e di diffusione delle culture straniere.

Il progetto, capitanato dalla Biblioteca della Fondazione Giorgio Amendola, nasce da un’ampia partnership costituita dalle biblioteche dei comuni di Moncalieri e Beinasco, le cooperative sociali Mirafiori e Solidarietà&Lavoro, l’Ufficio per la Pastorale dei Migranti, il collettivo Iperurbana e le associazioni italocinese Zhi Song, rumena e moldava Primo Passo e magrebina Islamica delle Alpi.

Finanziato dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali attraverso il Bando Biblioteca Casa di Quartiere, il progetto si prefigge di dare vita a tre “collaboratori” interculturali permanenti per la diffusione e promozione della cultura e le tradizioni delle tre principali comunità linguistiche presenti nel territorio metropolitano di Torino. La Biblioteca Amendola cureràla collaborazione con la comunità cinese, la Biblioteca Arduino di Moncalieri svilupperà iniziative in collaborazione con la comunitàrumena mentre la Biblioteca Nino Colombo di Beinasco si occuperàdella diffusione della cultura araba. Grazie al contributo ministeriale saranno create sezioni in lingua mandarina, rumena e araba, verranno installati dei prodotti multimediali per narrare in modo innovativo fiabe tradizionali e sviluppate numerose iniziative per raccontarestorie di successo legate all’immigrazione e per promuovere il dialogo tra le culture.

Il primo appuntamento pubblico del progetto, che sarà ospitato dalla Biblioteca della Fondazione Giorgio Amendola di Torino in via Tollegno 52, sarà la Festa delle Lanterne, importante ricorrenza della tradizione cinese, nota anche come piccolo Capodanno. La giornata inizierà con laboratori di calligrafia e di costruzione di lanterne cinesi durante la mattinata per poi riprendere nel pomeriggio con cori, danze folcloristiche e musica tradizionale; sempre nel pomeriggio è previsto un laboratorio di cucina per la preparazione del yuánxião, il dolce tipico legato alla festa. L’evento sarà anche l’occasione per presentare i passi successivi che porteranno alla creazione dei tre Poli dell’intercultura.

Segui anche la pagina facebook del progetto

Qui il comunicato COMUNICATO STAMPA 9-02-20 in formato word

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back To Top